Privacy Policy
martedì, 27/9/2016 | 12:08 CEST
Lo Sai
You are here:  / Economia / Featured / Lo strano messaggio di Berlusconi su Facebook
berlusconi-il-messaggio-su-facebook

Lo strano messaggio di Berlusconi su Facebook

– di Daniele Di Luciano –

Berlusconi ha scritto sul suo Facebook:

Se si va avanti così nel giro di 3 anni si rischia di tornare alla moneta nazionale.

Ho posto la questione in termini scientifici anche oggi al summit. Se la Bce non comincia a stampare moneta e ridurre il costo del denaro e gli squilibri tra gli Stati membri il rischio nel giro di 3 anni si arriverebbe alla necessità di tornare alla moneta nazionale per pagare meno il denaro, potendo tornare a

stampare denaro. Il Giappone ha il 238% di debito pubblico, ma trova denaro all’1%. Non è una cosa mia contro la Germania o l’Europa ma una preoccupazione perché ciò non accada.

C’è un’unica moneta per i 17 Stati dell’euro, ma diversi di loro pagano il denaro con molti punti di differenza l’uno dall’altro: la Germania lo paga 1, la Grecia il 10, noi il 5 o il 6. E’ una situazione che non puo’ continuare a lungo. E qual è il rimedio? La Bce, cui è stata data la facoltà di stampare moneta, lo faccia, mentre si è voluto che la sua unica missione fosse contrastrare l’inflazione. Noi, come molti premi Nobel o come Soros e molti altri, pensiamo che per poter continuare ad avere l’euro a 17, questa distanza debba venire meno, perché altrimenti la competizione tra aziende non può esistere.
Prendete un’azienda che fabbrica microfoni in Italia e una in Germania a lungo andare, quella italiana fallisce perché paga il denaro cinque volte di più e quella tedesca se la compra.
Non è un fatto politico immediato ma da approfondire.

È un tipo sveglio Berlusconi. Ha capito che la causa della crisi è – e chi l’avrebbe mai detto!? – la moneta.
Ma non è tanto-tanto sveglio. Ha capito che la BCE stampa moneta e ce la presta a un certo tasso d’interesse, che lui chiama “costo del denaro”… Ha capito che non è una cosa buona e vorrebbe pagarlo di meno, il denaro… Ma non ha capito che se il denaro diventasse di proprietà dei cittadini, se a stamparlo fosse lo stato, se venisse accreditato invece che addebitato, il denaro non costerebbe nulla.
Troppo complicato, vero Silviuccio?
Oppure conviene essere svegli ma non troppo?
Fino a quando gli italiani non capiranno la truffa, continuerai a cavartela con mezze verità. Ma se un giorno gli italiani capissero?
…Oppure sei così tanto sveglio che sai già che gli italiani non capiranno mai?