Privacy Policy
sabato, 27/8/2016 | 1:23 CEST
Lo Sai
You are here:  / Economia / Featured / Beppe Grillo minacciato? Occorre una sua immediata smentita VIDEO
grillo auriti

Beppe Grillo minacciato? Occorre una sua immediata smentita VIDEO

– di Daniele Di Luciano –

Abbiamo già parlato (clicca qui per leggere l’articolo) del cambiamento di Beppe Grillo riguardo un argomento che lo stesso comico riteneva fondamentale nei suoi spettacoli degli anni ’90.

Non possiamo sapere quale sia la causa di tale cambiamento però è apparso in rete un video interessante che, se fosse vero, spiegherebbe tutto.

L’audio non è buono ma sembrerebbe che il dialogo sia questo.

Un signore chiede: “Quattro, cinque anni fa ne parlavi, non ne hai più parlato…”

E Grillo risponde: “Perché secondo te? Sono stato minacciato.”

Grillo farebbe bene a smentire questa presunte dichiarazione perché è ovvio che se veramente fosse stato minacciato, non potremmo più fidarci di lui.

Come ci si potrebbe fidare di una persona che può parlare solo di alcuni argomenti e di altri, quelli più pericolosi per il sistema, no?

_____________________

Riportiamo il vecchio articolo: Grillo 1996, Grillo 2012: cronologia di un cambiamento

Come possiamo vedere nella foto, nel 1996 Beppe Grillo non solo conosceva già il professor Giacinto Auriti, ma partecipava alle conferenze sugli “Studi dei valori giuridici e monetari” a fianco del professore. Per chi non lo sapesse, Auriti è quel professore che denunciò Ciampi e Fazio, all’epoca governatori della Banca d’Italia, per truffa, usura, falso in bilancio, associazione a delinquere e istigazione al suicidio.

Auriti venne arrestato per diffamazione? Assolutamante no, perché il professore aveva ragione e sapeva quel che diceva.

Auriti aveva capito e dimostrato che le crisi sono causate dall’emissione a debito della moneta. Se prima di tutto non viene risolto questo problema, applicarsi in altre opere è inutile. E Auriti, che era un docente universitario di giurisprudenza, la soluzione la conosceva: la proprietà popolare della moneta.

Anche Grillo aveva capito che se gli italiani non fossero diventati proprietari della moneta, il debito e le sue conseguenze (crisi, tasse, insolvenze, suicidi) avrebbero continuato sempre a seminare morte e disperazione.

Infatti nel 1998 Grillo, nel suo tour Apocalisse Morbida, denunciava il signoraggio e ripeteva quello che Auriti gli aveva insegnato.

Poi però succede qualcosa. Grillo nel 2004 conosce Casaleggio che lo convince ad aprire il blog. In poco tempo il blog di Grillo diventa uno dei siti più visitati d’Italia. Come mai Grillo non lo utilizza per dire le stesse cose che diceva in Apocalisse Morbida? Come mai non scrive nulla sul signoraggio, sull’emissione della moneta, sulle soluzioni di Auriti? Potrebbe istruire milioni di persone come Auriti aveva istruito lui, invece niente, silenzio.

Nel 2005 Grillo è nuovamante sul palco. Ma non parla di signoraggio. E allora qualcuno gli chiede perché. E lui risponde così:

L’11 agosto 2006 muore Giacinto Auriti. Sul blog di Grillo neppure mezza parola. Forse avrà avuto notizie più importanti da commentare. Il giorno dei funerali Grillo scrive un post sui nani da giardino

Nel 2008, al “V2Day”, a un signore che gli chiede del signoraggio, risponde così: “Non devi rompermi i cog***ni a me sul signoraggio!” [Video dal minuto 4:00]

Oggi Beppe Grillo è a capo di un movimento politico con milioni di consensi. potrebbe finalmente realizzare quello che Auriti gli aveva spiegato nel 1996. Potrebbe risolvere i nostri problemi inserendo la proprietà popolare della moneta come primo punto nel programma del MoViMento 5 Stelle.

Invece nel programma non c’è una parola sulla proprietà della moneta, non c’è una parola sul signoraggio, non c’è nulla.

Possiamo continuare a credere che Beppe Grillo sia libero, che non sia manovrato dall’alto, possiamo credere che il M5S sia la soluzione, perché è fatto da tante persone e non solo da Grillo, perché Grillo e la Casaleggio non decidono tutto… oppure possiamo guardare in faccia la realtà.

Riflettiamo: se la Casaleggio ha impedito a Grillo di parlare di signoraggio, secondo voi, creerebbe mai un movimento politico di tale importanza per poi lasciarlo alla mercé degli onesti cittadini? Dai, siamo seri.