Privacy Policy
lunedì, 23/1/2017 | 9:44 CET
Lo Sai
You are here:  / Featured / Propaganda / Ecco il VIDEO ORIGINALE del prete che fa sesso con un ragazzino. Propaganda mode on.

Ecco il VIDEO ORIGINALE del prete che fa sesso con un ragazzino. Propaganda mode on.

– di Daniele Di Luciano –

Tutti i siti stanno riportando la stessa notizia: un ciclista avrebbe immortalato, per sbaglio, un prete in piedi e un ragazzino in ginocchio… e il ragazzino non si stava confessando.

Il video è stato caricato su Youtube il 15 maggio 2013. In Italia è diventato virale nelle ultime ore. Nessun sito italiano si è preoccupato di approfondire la notizia. Ciò che conta, per i siti, sono i click e per farli, in questo caso, non occorre molto lavoro: titolo e video sono più che sufficienti. Al resto penseranno gli utonti di Facebook che condivideranno scrivendo indignati “Preti pedofili!”.

Ma veniamo al video in questione. Sono andato a cercare quello originale, con la qualità migliore.

Visto? È chiaro che un prete stava facendo sesso con un ragazzino… o no? Come avrete capito, dalle immagini non si può dire con certezza né che l’uomo in piedi sia un prete, né che l’altro uomo sia un ragazzino.

Come se non bastasse, alcuni siti, come questo, hanno scritto, per dare una parvenza di ufficialità:

Inevitabile che la notizia arrivasse anche alle autorità ecclesiastiche, che hanno subito disposto la rimozione dall’incarico, pur senza indicarne le motivazioni, né commentando la vicenda.

Cliccando sul link, ci si aspetterebbe che si aprisse una pagina in cui si leggesse la conferma della rimozione del prete da parte dell’autorà ecclesiastica… Ma invece si apre questa pagina della Diocesi di Cartagena in cui è scritto un bel niente.

Ma non finisce qui. Altri siti, come questo, hanno persino riportato una foto in cui si vede il “prete” con un “ragazzo” in ginocchio senza accorgersi che quella foto non poteva provenire dal video originale. Nel video originale, infatti, la qualità è molto più bassa e anche selezionando il frame migliore, non si arriverebbe mai ad ottenere la risoluzione della foto.

Anche un bambino lo capirebbe. Ma i siti di “controinformazione” (ahahahah!) che devono assecondare la propaganda anticattolica del sistema e fare click, non ci arrivano.

Per concludere cito la frase finale di un sito spagnolo che il 17 maggio 2013, dopo soli due giorni dalla comparsa del filmato su Youtube, spiegava:

en la Agencia de Protección de Derechos del Ciudadano solo tardaron diez minutos en ver que se trataba de un montaje.

Tradotto: all’Agenzia per la Protezione dei Diritti dei Cittadini sono bastati dieci minuti per capire che si trattava di un montaggio.

Nell’immagine qui sotto (cliccateci per ingrandirla) potete vedere tre frames del filmato e, nel quadrato rosso, la foto estrapolata dal filmato stesso…

prete ragazzino