Privacy Policy
lunedì, 29/8/2016 | 8:54 CEST
Lo Sai
You are here:  / Featured / Propaganda / Foto profilo arcobaleno: era un’indagine di mercato e 26milioni di utenti sono stati cavie inconsapevoli
facebook arcobaleno foto

Foto profilo arcobaleno: era un’indagine di mercato e 26milioni di utenti sono stati cavie inconsapevoli

Ventiseimilioni di utenti, nel giro di pochi giorni, hanno inserito un filtro arcobaleno sulla loro immagine di profilo Facebook. Sicuramente ve ne sarete accorti.

Ma i “festeggiamenti” per il matrimonio omosessuale sono serviti anche ad altro. Intanto bisogna far notare che tanti utenti non erano pienamente consapevoli del significato della campagna virale. Alcuni hanno inserito l’immagine arcobaleno e poi, saputo il motivo, l’hanno rimossa.

Ma anche questo dato è potuto servire a Facebook che, con la scusa delle nozze gay legalizzate venerdì scorso negli Stati Uniti, è riuscito a raccogliere una quantità d’informazioni impressionante.

Alcuni esperti della comunicazione, come Cesar Hidalgo del MIT e Stacy Blasiola dell’Università dell’Illinois, lo avevano capito subito e avevano scritto: “Si tratta di un esperimento di Facebook”.

Capire come i contenuti virali possono essere propagandati sui social network è importante per chi ha la possibilità di orientare l’opinione di milioni di utenti.

Non è la prima volta che Facebook lancia un esperimento simile: era già successo nel 2013 quando, sempre per sostenere i matrimoni omosessuali, un milione di persone aveva impostato, come foto profilo, il simbolo rosso di Human Right Campaign.

Quella volta si era scoperto che le “battaglie civili” hanno un andamento interessante sui social network: rapida diffusione e persistenza maggiore della norma.

Non solo: grazie a queste indagini di mercato, Facebook può raccogliere dati sui gusti politici e sociali di milioni di persone di tutto il pianeta. Pensate che aziende e governi spenderebbero bei soldoni per conoscere simili risultati… In quanti, se avessero potuto, non avrebbero comprato un bel costume arcobaleno per quest’estate?

Curioso che Zuckerberg non abbia mai lanciato campagne virali contro la guerra in Siria o il Libia, contro i centomila cristiani che vengono ammazzati ogni anno o contro il sistema monetario che indebita mezzo pianeta causando povertà morte e disperazione a miliardi di persone.

…e va bene, ognuno ha le sue priorità.

Potrebbe interessarti anche -> Al Gay Pride Sardegna: “Voglio sposarmi e adottare un bambino. La famiglia gay può crescere sanamente un bambino” VIDEO